venerdì 15 giugno 2018

The secret garden - Frances Hodgson Burnett

"Is the spring coming?" He said. "What is it like? You don't see it in rooms if you are ill."
"It is the sun shining on the rain and the rain falling on the sunshine, and things pushing up and working under the earth," said Mary.

(Frances Hodgkin Burnett, The Secret Garden, Vintage Books, London 2012)

Ho riletto Il giardino segreto, in inglese. È stato bello trovare descritti paesaggi ora familiari e amati, il moor, la brughiera selvaggia e bellissima, il tempo imprevedibile, il vento forte, la pioggia costante e il sole improvviso, splendido e caldissimo. Il cielo blu e l'erica viola che riempie le colline come un mare ondeggiante, il verde intenso dei prati, le fioriture rigogliose.
È stato divertente, anche se difficile, ritrovare la parlata, non proprio raffinata, di queste parti, in bocca alle domestiche e ai bambini.

Al di là dei due caratterini dei personaggi principali, Mary e Colin, e dell'intreccio, ciò che più mi è piaciuto è la descrizione della natura, dei suoi cambiamenti e dei suoi effetti.
Mi sono incantata a leggere il rifiorire del giardino, i movimenti degli animali, a vedere l'interazione di questi con le persone. 
Mi sono divertita a imparare i nomi dei fiori e delle piante in inglese e a cercarne le immagini.

Sarà l'età che avanza, sarà la vita frenetica che mi ritrovo a vivere, sarà che abbiamo da poco adottato una gattina, sarà che vedo sempre i bambini più sereni quando siamo nella natura, sarà che qui i paesaggi sono da sogno, ma, da un po' di tempo a questa parte, la campagna esercita una forte attrattiva su di me.
E mi ritrovo a sognare un cottage in campagna, con un pezzettino di terra da coltivare.

Nessun commento:

Posta un commento

e tu cosa ne pensi?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...