lunedì 13 febbraio 2017

Nidificare - Make way for ducklings, Robert McCloskey





Anche questo è un libro del cuore, anche questo proviene direttamente dalla libreria d'infanzia di mio marito e anche di questo abbiamo dovuto comprare una nuova copia.
La sua lettura è di competenza esclusiva del papà che lo interpreta benissimo. Ancora vive nella memoria sono le risate del nostro primo figlio quando si arrivava a questa pagina:



Se chiudo gli occhi posso ancora sentirle.

Il libro è stato insignito della Caldecott Medal (1942) ed è in effetti un capolavoro.
I disegni classici in seppia, a carboncino, sono deliziosi: precisi, delicati e rassicuranti. Io poi ho un debole per le anatre, non so bene perché, ma mi piace sempre fermarmi a osservarle che siano in un bel lago o in un limpido corso d'acqua, che nel lurido canale dietro casa (per gli amici milanesi, mi riferisco alla nostra Martesana). Mi danno sempre l'idea di famiglia, di comunione di intenti; mi sento un po' sciocca a dirlo, ma le sento simili a me.
Chiudiamo questa parentesi, prima che prenda una piega delirante, e torniamo al libro.
La storia è molto carina, dolce e buffa allo stesso tempo.
"Mr. and Mrs. Mallard were looking for a place to live. But every time Mr. Mallard saw what looked like a nice place, Mrs. Mallard said it was no good."
(... quando dicono che ci assomigliano...)
Una coppia di anatre cerca il posto ideale per deporre le uova e far nascere gli anatroccoli. Dopo aver sorvolato varie zone, Mrs. Mallard finalmente trova un luogo che la soddisfa, senza volpi pronte a rubarle le uova o ciclisti scatenati pericolosi per gli anatroccoli. Viene scelta un'isola tranquilla in mezzo al fiume, non lontano dai giardini pubblici. 
Quando le uova si schiudono è tempo per Mr. Mallard di allontanarsi dalla famigliola per andare ad esplorare i dintorni. E così si congeda dalla moglie dandole appuntamento ai giardini pubblici per la settimana seguente. Altro sketch divertente:
"Take good care of the ducklings."
"Don't worry,' said Mrs. Mallard. "I know all about bringing up children." And she did.
(Non sembra proprio un dialogo tra marito e moglie?!)
E ora inizia la parte più divertente e avventurosa: il viaggio di Mrs. Mallard e degli anatroccoli verso i giardini pubblici. Mrs. Mallard, come tutte le mamme, scorta i suoi piccoli per la strada, ma se già per una mamma umana attraversare la strada con uno stuolo di bambini al seguito non è sempre semplice, cosa dev'essere per una mamma anatra e la sua nidiata di anatroccoli, alti più o meno venti centimentri!
Per fortuna c'è Michael, il buon vigile urbano che corre in loro soccorso.
E ovviamente... vissero tutti felici e contenti.



Nessun commento:

Posta un commento

e tu cosa ne pensi?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...