martedì 3 febbraio 2015

Le avventure di Oliver Twist - Charles Dickens

Dopo aver concluso l'anno all'insegna della modernità e della saggistica, apro il nuovo anno di letture con due classiconi: Orgoglio e Pregiudizio, che sto rileggendo per la proposta di rilettura dell'intera opera di Jane Austen promossa da Lybrarything (ne ho già accennato qui), e Le avventure di Oliver Twist del suo amico Dickens.
Me la sono proprio goduta questa lettura dove i buoni sono buoni e i cattivi sono cattivi, dove il grigio non esiste (in nessuna sfumatura) e il forse nemmeno. Tutto così lontano dal nostro sentire moderno, tutto così semplice e facilmente prevedibile. Basta stream of consciousness, basta arzigogolii, basta interpretazioni, la realtà qui è proprio come sembra senza sconti per nessuno.
Fossi nata nell'Ottocento avrei aspettato le uscite settimanali come nella mia infanzia aspettavo l'uscita del nuovo Topolino, me le sarei divorate quelle pagine con l'ingordigia di una "telenovelas addicted" perché questo è il fascino di questo romanzo: gli intrecci, la sventura che si accanisce su questo ragazzino, le trame dei malvagi e, alla fine, la buona sorte per mano di creature angeliche.
Dopo essere stata a Londra ho anche potuto apprezzare la descrizione della città: riconoscere nomi di quartieri e strade e notare che quelle che allora erano zone di periferia malfamata oggi sono quartieri chic e molto costosi.
Oliver Twist è più ingenuo di Grandi Speranze, che pure gli è molto vicino, più elementare ma altrettanto godibile. Anche qui troverete la denuncia sociale e lo humor dell'autore, ma soprattutto sarete avvinti dalla trama dell'opera, dalle vicende del piccolo orfanello Oliver in balia di una banda di ladri e truffatori. I personaggi esilaranti non mancano, il mio preferito è senz'altro Bumble, ma la sua gentile consorte non è da meno!
Se non cercate speculazioni psicologiche, ma un po' di sano divertimento, nel senso etimologico del termine, non mi resta che augurarvi buona lettura!

Nessun commento:

Posta un commento

e tu cosa ne pensi?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...