sabato 6 luglio 2013

Scarpe vs. Figli

Insieme ai libri una delle mie grandi passioni sono le scarpe.

Ieri ho provato un paio di scarpe ME-RA-VI-GLIO-SE: rosse, aperte in punta, tacco perfetto, con un listino che saliva sul collo del piede per poi allacciarsi intorno alla caviglia, anche discretamente comode. Appena le ho indossate mi sono sentita benissimo. Erano in saldo, quindi anche convenienti. Ero lì lì per comprarle. Poi ho guardato loro: il maggiore si stava arrampicando sulla scaletta del negozio, la mezzana ne stava combinando una delle sue e mi ha schiacciato un piede con le ruote del passeggino della piccola che intanto iniziava a frignottare perché voleva essere presa in braccio. La mia convinzione ha cominciato a vacillare. Un consulto col mio parsimonioso marito e il ricordo delle bollette che aspettano accanto al telefono mi hanno dato il colpo di grazia. Le scarpe sono rimaste al loro posto e oggi ancora le rimpiango. 
Ma ho imparato una lezione: le scarpe bisogna andare a cercarle da sole, o al limite con un'amica/sorella compiacente. E un acquisto sconsiderato di tanto in tanto fa bene al cuore.
Questa volta hanno vinto loro.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...