mercoledì 19 dicembre 2012

La libreria stregata - Christopher Morley

Dopo aver letto con piacere Il parnaso ambulante, ho deciso di provare un altro romanzo di questo autore per me nuovo. La lettura è stata anche questa volta scorrevole e rilassante, con ottimi spunti. Devo ammettere che è un po' naif e torna a ripetersi spesso, ma non si può sempre pretendere l'eccellenza, o no?
Voglio dire: esistono diversi generi di libri, questo è uno di quelli che definirei "di svago", da leggersi accoccolati sul divano, magari davanti al camino, dopo un lauto pasto natalizio. 
E' un giallo leggero e il mistero ruota attorno alla libreria, che dà il titolo al libro ed è gestita dal già noto Roger Mifflin, e a un libro che scompare e riappare in luoghi diversi. Vi sono coinvolti, oltre al libraio, una giovane e facoltosa apprendista, un rampante agente pubblicitario, un farmacista tedesco e un barbuto vice capocuoco. 
Morley scrisse questo romanzo nell'immediato dopoguerra ed echi della terribile esperienza rimangono anche qui, a mio parere, non a tutto beneficio del romanzo.

Riporto qui un passaggio che è un ottimo esempio di ciò che mi piace in questo autore, come prosa e come pensiero:

"La libreria stregata era un luogo delizioso, specialmente di sera, quando le sonnolente alcove erano illuminate dalla gaia luce delle lampade splendenti sulle file di libri. Molti passanti scendevano i gradini per mera curiosità; altri, visitatori abituali, vi entravano con la stessa conformante sensazione che prova un uomo quando entra nel suo club. (...) E' da notare che tutte le librerie aperte di sera hanno molto lavoro nelle ore dopo cena. E' forse perché i veri amatori di libri sono una genia notturna, che si avventura soltanto quando il buio e il silenzio e la luce velata delle lampadine attirano irresistibilmente verso la lettura? Certo è che la notte ha una mistica affinità con la letteratura, ed è strano che gli Esquimesi non abbiano creato grandi libri."

Christopher Morley, La libreria stregata, Sellerio, Palermo 1993.

Nessun commento:

Posta un commento

e tu cosa ne pensi?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...