mercoledì 26 settembre 2012

La fratellanza e la sorellanza, ovvero un inno alle famiglie numerose

Ieri sera ho fatto casualmente una scoperta tenerissima e molto divertente: è un libro per bambini dal titolo Un leone e due bici, scritto da Lucia Panzieri e illustrato da Francesca Chessa, edizioni Lapis.

Francesco è l'ultimo di tre fratelli e sta cercando di capire se ad essere il più piccolo ci si guadagna oppure no. Allora pensa a tutte quelle volte che i suoi fratelli maggiori hanno dovuto cedergli il boccone più prelibato, hanno dovuto accettare di ascoltare la storia da lui scelta perché, come dicono i suoi genitori, lui è piccolo e bisogna avere pazienza. Poi però si annoia quando i suoi fratelli grandi sono a scuola e lui rimane solo e li invidia perché loro giocano con gli amici grandi e non pensano a lui, vanno veloci sulle loro biciclette, mentre lui deve andare con la mamma, che è una fifona e va come una lumaca. Ma quando giocano al circo, suo fratello fa il giocoliere, sua sorella la ballerina e il piccolo Francesco fa il leone; tutti insieme riscuotono un grande successo e Francesco capisce che "forse la cosa più bella non è tanto essere piccoli o essere grandi, ma avere dei fratelli, per addormentarsi con una ballerina e un giocoliere o anche con un leone che così ti difende se la sera hai un po' paura".

leone e due bici
Vorrei dedicare questo libro innanzitutto alle mie sorelle, poi ai miei figli che tra poco saranno in tre e che già la sera si fanno le loro belle chiacchierate al buio. E poi a tutti coloro che hanno, o avrebbero voluto avere, uno o più fratelli, che hanno, o avrebbero voluto avere, due o più figli, perché forse la cosa più bella è sentirsi amati e sapere che in famiglia c'è sempre un posto per te.




1 commento:

  1. Bellissimo! Certo lo prenderò per il mio terzo e per il mio quarto! :)

    RispondiElimina

e tu cosa ne pensi?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...